Libri

COPERTINA NUOVA LEADERSHIP

Nuova Leadership

di Gigi De Palo

Un libro molto diverso da quelli che sono in commercio sulle varie declinazioni della leadership. Infatti, non è stato scritto da un professore universitario, non è stato scritto da uno psicologo, una psicoterapeuta o uno di quei coach che vanno per la maggiore. Non è stato scritto da una manager di successo o da uno sportivo che ha vinto tante medaglie. No, è stato scritto da una persona normalissima che negli ultimi vent’anni della sua vita, suo malgrado, si è ritrovato a svolgere ruoli da leader, ad avere incarichi e responsabilità più grandi di lui. È un libro scritto da un padre di famiglia che, anche a livello affettivo, si è ritrovato a vivere una vita molto più complicata e bella di quella che avrebbe mai immaginato. È stato scritto da chi, nel concreto, ha dovuto in pochi minuti fare scelte che riguardavano la vita di centinaia di migliaia di cittadini. Ha dovuto fare squadra con persone mai viste e conosciute. Ha dovuto motivare i suoi collaboratori a fare nottate nella gratuità, senza la promessa di un incentivo economico. Ha dovuto incontrare le più alte cariche dello Stato per portare avanti in modo costruttivo le sue ragioni. Ha dovuto fare scelte difficili e dolorose e nello stesso tempo trovare soluzioni fantasiose… Questo è un libro che prova a riflettere e a ragionare su un tema estremamente importante in questo tempo: la leadership. Occorre una Nuova Leadership che metta al centro non solo il profitto o la realizzazione degli obiettivi, ma anche il Bene Comune. Una leadership dove l’altro non sia solo un mezzo, ma il fine. Una leadership “etica”, orientata, cioè, verso il bene.

Ci vediamo a casa. La famiglia e altri meravigliosi disastri

di Gigi De Palo, Anna Chiara Gambini

L’allegria di un’ammucchiata sul lettone la domenica mattina. L’emozione di ascoltare il respiro di un bimbo che dorme e di annusare il suo odore. Il cuore che batte all’impazzata in attesa del risultato di un altro test di gravidanza. Le risate per una puzzetta. La baraonda intorno al tavolo della colazione e la corsa per non fare tardi a scuola.

La quotidianità di una famiglia numerosa è fatta di questi e tanti altri momenti di straordinaria normalità, che Gigi e Anna Chiara sanno raccontare con spontaneità, disincanto, tenerezza e una buona dose di sano umorismo. 

Dal loro amore sono nati quattro figli (più uno, venuto al mondo proprio mentre questo libro andava in stampa!), e con ciascuno di loro la meraviglia e la sfida di essere genitori si sono rinnovate. Ma anche la stanchezza che mette a dura prova il rapporto di coppia, la fatica di far quadrare i conti alla fine del mese, i dubbi e le ansie per il futuro, le battutine e le frasi fatte della gente che ti incontra per strada con una piccola tribù al seguito.

“Ci vediamo a casa” è sia un romanzo divertentissimo, sia un toccante diario intimo. È il ritratto a due voci della vita di una famiglia, senza filtri rosa e senza la pretesa di fornire ricette, perché ricette non ce ne sono, se non l’amore e la voglia di mettersi in gioco ogni giorno.

Adesso viene il bello

di Gigi De Palo, Anna Chiara Gambini

«Benvenuti a casa nostra! Siamo in sette e non abbiamo un cane, nemmeno uno piccolo, perché non siamo ancora riusciti a convincere papà e Therese. Due genitori e cinque bambini dai quindici ai due anni. Qui non ci si annoia mai e il caos regna sovrano.»

Gigi e Anna Chiara, inquieti e innamorati, saggi e scombinati, hanno già quattro bambini quando decidono di raccontare la loro vita movimentata nel romanzo “Ci vediamo a casa”. Mentre il volume va in stampa, diventando ben presto un piccolo cult per migliaia di coppie e di famiglie, i due scoprono di aspettare il quinto figlio. 

Fin dall’inizio le cose non sono facili come le altre volte, ma mamma e bambino si dimostrano tenacemente attaccati alla vita. Quando Giorgio Maria nasce, la sua tempra è confermata da un sorriso senza fine e dalla sindrome di Down.

Mamma e papà in un’alba di complicità rafforzano il loro patto di ferro e continuano a bisticciare e a ritrovarsi. Mentre i fratelli, alcuni dei quali alle prese con l’adolescenza e i suoi terremoti, litigando e discutendo, si coalizzano solo per prendersi cura di Giorgio Maria, come un affiatato team di fan sfegatati. Così inizia la nuova avventura della famiglia capace ancora una volta di farci ridere, piangere, discutere e sperare.

RICEVI L'EBOOK E I MIEI AGGIORNAMENTI

Lasciando i tuoi contatti riceverai un ebook gratuito e altri contenuti personalizzati. Io sono il primo che odia questo metodo di contatto, ma altrimenti non saprei come fare... Prometto di non essere invasivo! Chiaramente potrai disiscriverti (speriamo di no) quando vorrai cliccando sul link che troverai sempre nelle email.