• Gigi De Palo

2. Leader si nasce o si diventa?

Aggiornato il: 7 mag 2020

La maggior parte delle persone che conosco è convinta e – aggiungo io – contenta di credere che la leadership abbia a che fare con il carisma di una persona. In poche parole, alla domanda che faccio spesso nei miei corsi, se leader si nasce o si diventa, moltissimi rispondono con soddisfazione: “La prima che hai detto!”.

È quasi una liberazione dare questa risposta: io non ho un carattere da leader, posso dormire sonni tranquilli. Se nascevo leader mi sarei preso alcune responsabilità che, data la mia situazione, non posso prendermi…

Altri, ma sono una minoranza, credono invece che ci si possa diventare.

Ma dove è la verità? Come spesso capita è nel mezzo: è chiaro che alcuni nascono con un carattere particolarmente carismatico in grado di “influenzare” gli altri, ma è altrettanto vero che anche la leadership si può educare. Anzi, mi permetto di dire che si dovrebbe educare.

Sui libri che trattano questo argomento, troverete frasi apodittiche tipo “La scienza dice che circa il 30% del futuro di un leader è scritto nel suo patrimonio genetico”. La scienza? E che vuol dire la scienza? Cosa si intende con la parola “scienza”?

E ancora: “Con la giusta formazione ed un coaching dedicato: impegnarsi nel migliorare le proprie skills, affidandosi allo studio ed ai professionisti giusti può far impennare le competenze di leadership fino al 30%”. Segue, poi, il link al corso di cui sopra.

Il tema è serio e complicato.

Si può diventare leader? La mia risposta è tranchant: si deve diventare leader.

Chi scrive ha un carattere forte e, sicuramente, a detta di molti, è dotato di un certo carisma. Tuttavia – e chi mi conosce lo sa bene – sono di una timidezza vergognosa e in molti momenti della mia vita sono stato tutt’altro che un leader. Per capirci, per tanto tempo sono stato uno di quelli che avrebbe voluto lavorare silenziosamente dietro le quinte. Sono uno di quelli che a scuola nemmeno usciva a ricreazione pur essendo nella mia classe un trascinatore.

Quindi? Dove voglio arrivare? Vorrei cercare di dire che la domanda non è se leader si nasce o si diventa. Questi dilemmi li lasciamo alla copiosa letteratura che va tanto di moda in questo periodo. La vera domanda da porsi è: voglio vivere una vita mediocre o voglio provare a giocarmela pienamente? Voglio trovare sempre una scusa davanti alle cose che non vanno bene o voglilo provare a dare il mio contributo?

Essere leader non è avere un carattere forte e nemmeno aver fatto centomila corsi di formazione sulla leadership. Essere leader è decidere se dare o non dare la propria vita.

Ma ci torneremo.



1,062 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti