• Gigi De Palo

10. Leadership vissuta da leader

Come abbiamo detto qualche pillola fa, tutti abbiamo una leadership che ci piaccia o non ci piaccia. Una funzione, un incarico, una responsabilità dalla quale influenziamo le persone. Un padre, una madre, una professoressa, una dirigente d’azienda, un presidente di un’associazione, un allenatore…. Tutti abbiamo qualcuno che ci segue, che guarda a noi per trovare ispirazione, che si fida di quello che facciamo, di quello che diciamo. E in questo periodo storico, con il moltiplicarsi dei social network, è ancora più immediato comprendere questo punto di vista.

Negli ultimi tre anni, nei vari percorsi sulla leadership etica che ho fatto, ho compreso che alla fine, che il succo di tutto il discorso che porto avanti si riduce in un concetto molto semplice: alla luce della leadership che hai, stai vivendo questa occasione da leader? E cioè: alla luce del fatto che ti è stata data una responsabilità (fosse anche solamente quella di padre o madre), la stai vivendo al cento per cento? La stai vivendo come una missione? La stai vivendo mettendoci tutto te stesso? La stai vivendo dando la vita? Oppure lo stai facendo nei ritagli di tempo, con la mano sinistra? Un buon leader etico prova sempre ad utilizzare la sua leadership per migliorare il mondo. Un leader cerca di fare senza sciatteria tutto ciò che è chiamato a fare, sa portare avanti il compito assegnato facendolo come un capolavoro, un’opera d’arte.

Perché una leadership va vissuta da leader, altrimenti può fare danni.

O, peggio, può far perdere tempo.


287 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti